REGGIO EMILIA - EMILIA ROMAGNA - guida & hotels
Booking.com

GUIDA DI REGGIO EMILIA 

reggio emilia piazza


Reggio Emilia è una città emiliana di 171.595 abitanti. In origine il suo nome era Regium Lepidi, in onore del suo fondatore, Marco Emilio Lepido, console romano arrivato qui per combattere contro i Liguri Friniates, che abitavano queste terre. Reggio Emilia nasce quindi come avamposto romano sulla via Emilia. Durante il periodo delle invasioni barbariche, la città fu spesso invasa fino ad essere praticamente distrutta, fino a che entra a far parte, nel 1076, dei possedimenti della Contessa Matilde di Canossa. In seguito al trattato di Costanza, nel 1183, durante il quale il console reggiano riceve l’investitura imperiale, la città conosce un periodo di pace e sviluppo, sia dal punto di vista commerciale che artistico. Segue un periodo di lotte con le città vicine per la conquista di nuovi territori, che si protrarranno fino al 1300. Si alternano in seguito signori delle nobili famiglie dei Gonzaga e dei Visconti, fino a quando Reggio Emilia non passa sotto il controllo degli Estensi.




HOTEL PRENOTAZIONE


HOTEL REGGIO EMILIA


Hotels e  B&B e  Agriturismi di REGGIO EMILIA e dintorni, con anche case in affitto per le vacanze. 

Descrizioni complete dei servizi offerti con le foto;  potete inoltre verificare i prezzi e prenotate anche senza penalità di recesso.  

Consulta qui l'elenco degli  Hotel di REGGIO EMILIA e dintorni. 



cosa vedere e cosa fare a  REGGIO EMILIA

REGGIO EMILIA CHIESA

Reggio Emilia è una bellissima città d’arte e cultura, come si può capire da subito passeggiando per le sue strade: non può mancare una visita al suo magnifico Duomo, la cui costruzione risale all’800. L’interno è a croce latina, diviso in tre navate con arcate a tutto sesto, ed è stato modificato nel 1600, diventando un tipico esempio della scultura reggiana del XV e XVI secolo. Nelle sue cappelle si possono ammirare moltissime opere d’arte dei più grandi artisti, come il Pomarancio e il Guercino; grazie ad un recente restauro sono state trovate tracce anche di affreschi risalenti al Trecento e al Quattrocento. Bellissima anche la Basilica di San Prospero, santo protettore della città: sorge nella piazza più caratteristica di Reggio Emilia, che ancora oggi ospita un mercato ricco di prodotti tipici. All’interno della Basilica si può ammirare un magnifico Giudizio Universale di Procaccini, mentre il coro ligneo è un bellissimo esempio di lavorazione ad intaglio e tarsia, arte diffusa a Reggio Emilia già nel 1400. Gli amanti dell’arte, e soprattutto della pittura, non possono non visitare la Basilica della Beata Vergine della Ghiara, in pieno centro storico: qui si possono ammirare degli affreschi e alcune pale d’altare, opera dei più rinomati artisti del ‘600 emiliano, come Carracci, Lionello Spada e il Guercino. Gli amanti dell’architettura moderna invece troveranno a Reggio Emilia diverse opere dell’architetto spagnolo Santiago Calatrava: tre grandi ponti all’ingresso della città, e la stazione dell’alta velocità Mediopadana, una struttura in acciaio bianco e vetro, composta da una successione di portali dalla diversa geometria che creano un’onda sinusoidale caratteristica. Per chi volesse invece ripercorrere la storia della Contessa Matilde di Canossa, esistono molti itinerari che permettono di visitare castelli e pievi risalenti a quel periodo: prime tra tutte ovviamente le rovine del Castello Matildeo, sulle colline di Canossa, di cui rimane una guglia in arenaria bianca. Il castello del borgo di Rossena invece è uno di quelli che è sopravvissuto meglio allo scorrere del tempo, con le sue tre cinte murarie e le sale ancora intatte. Ma Reggio Emilia non è solo arte, perché fa parte di quella che ormai è conosciuta in tutto il mondo come Motor Valley, e proprio da queste parti si trovano alcuni musei e collezioni che gli amanti dei motori non possono lasciarsi scappare: la Collezione Nello Salsapariglia, nella quale si possono ammirare moto, auto, radio e motori di tutto il 1900; il Museo dell’Automobile di San Martino di Rio, che espone in 650 metri quadri auto e moto d’epoca; il Museo Old Racing Spare Parts, che ripercorre la storia della Ducati dagli anni Venti agli anni Novanta; il Piccolo Museo della Moto Bariaschi, incentrato sul periodo del secondo dopoguerra, quando le case motoristiche hanno iniziato a creare modelli che sono diventati famosi in tutto il mondo.


EVENTI E MANIFESTAZIONI A REGGIO EMILIA

reggio emilia tricolore

Tra gli eventi che si svolgono a Reggio Emilia ricordiamo Cioccolarsi per Passione, a metà febbraio, festa del cioccolato artigianale caratterizzata da degustazioni, lezioni per adulti e bambini e dimostrazioni dei grandi cioccolatieri. Alla fine di maggio, a Quattro Castella, poco distante da Reggio Emilia, viene organizzata una rievocazione storica in onore della Contessa Matilde di Canossa, con spettacoli di sbandieratori, tornei a cavallo e sfilate in costumi antichi, oltre alla preparazione di piatti tipici della tradizione emiliana.
Tra i piatti tipici di Reggio Emilia troviamo al primo posto sicuramente i cappelletti in brodo, che devono essere serviti rigorosamente insieme al bollito; la bomba di riso, una ciambella di riso, prosciutto e formaggio al cui interno viene messo del ragù di carne e funghi. Un altro piatto tipico è l’erbazzone, una torta salata farcita con spinaci, cipolla, formaggio e lardo. Per quello che riguarda i dolci invece, troviamo i tortelli ripieni, farciti con castagne, marmellata e noci, che possono essere fritti o al forno, ma anche la zuppa inglese che, nonostante il suo nome, rientra tra i piatti della cucina emiliana.

Visite guidate e attrazioni in Emilia Romagna


Dove si trova REGGIO EMILIA